Subscribe to feed Viewing entries tagged Costruire una fabbrica in Cina

Incubatore Industriale in Cina – Parte II

Posted by Tiziana Cantoni
Tiziana Cantoni
Ovvero io, che raccolgo, approfondisco ed elaboro quello che sento, leggo, sperimento e lo trasformo in post, ...
User is currently offline
on Monday, 10 September 2012
in senonCINAsci

Spesso incontriamo potenziali clienti che ci chiedono aiuto e informazioni su come iniziare la produzione in Cina. Di solito si tratta di piccole medie imprese, le cosiddette PMI, che pur avendo la volontà di iniziare a produrre in Cina, si trovano di fronte alla difficoltà dell’affrontare un investimento dall’esito incerto. Inoltre spesso non hanno un’idea dei costi relativi all’apertura di una fabbrica, dei costi e dei tempi per ottenere le licenze, i permessi, le autorizzazioni necessari. E l’idea che in Cina si possa produrre facilmente mettendo in uno scantinato un paio di operai, pagarli niente e farli lavorare come muli è un’idea difficile da sradicare e totalmente fuorviante.
Comunque chiarito che in Cina non si produce piú (se mai si è mai si è prodotto) a costo zero, e che gli operai vanno pagati il giusto, che la Cina non è terra di nessuno, dove vale tutto, ma che anzi regole e leggi vanno rispettate, e che le relazioni personali sono fondamentali ecco che affrontiamo il tema produzione e le varie alternative che si presentano.

Cina; Come è nato l’incubatore industriale CI3 e perché a Changzhou - Parte I

Posted by Tiziana Cantoni
Tiziana Cantoni
Ovvero io, che raccolgo, approfondisco ed elaboro quello che sento, leggo, sperimento e lo trasformo in post, ...
User is currently offline
on Tuesday, 24 July 2012
in senonCINAsci

Circa 2 anni fa un nostro cliente decise di iniziare la produzione in Cina e chiese a PTL Group di affiancarlo nel processo. 

In base alla richiesta del cliente la fabbrica deve sorgere:

  • Nelle vicinanze di Shanghai
  • In un’area con buoni collegamenti stradali, ferroviari e possibilmente vicino ad un aeroporto.
  • Un’area ricca di OEM per trovare facilmente fornitori e manopera specializzata
  • Un’area con un buon sistema scolastico superiore-universitario dal quale attingere manager preparati e giovani con un’educazione tecnica da assumere e formare.

Costruire una fabbrica nel cuore della Cina, conviene?

Posted by Tiziana Cantoni
Tiziana Cantoni
Ovvero io, che raccolgo, approfondisco ed elaboro quello che sento, leggo, sperimento e lo trasformo in post, ...
User is currently offline
on Thursday, 05 May 2011
in senonCINAsci

Il Ministero del Commercio cinese da un po’ di anni porta avanti la campagna "Go Inland", un  progetto che ha lo scopo di attrarre imprenditori e investitori stranieri all’interno della Cina alleggerendo le zone costiere sfruttate da tempo.  Il progetto coinvolge sei province - Shanxi, Hubei, Anhui, Hunan, Henan e Jiangzi  - che coprono l'11% del territorio cinese, si estendono per un milione di metri quadrati, ospitano il 28% della popolazione cinese e producono il 20% del PIL annuo.

Lo scopo principale di questo progetto  e’ quello di spostare gli investimenti stranieri dalle zone costiere orientali (Shanghai per intenderci) e incentivare lo sviluppo di aree più interne al momento non ancora toccate, o solo marginalmente toccate, dallo sviluppo economico che ha investito la Cina costiera.

Dal momento che spesso i nostri clienti ci chiedono dove conviene costruire una fabbrica abbiamo fatto un'analisi della situazione in modo da stabilire se sia veramente conveniente spostarsi dalla costa e "to go inland".